Turismo

- Sviluppo del territorio -

Storia

L'origine del nome Copparo è incerta e gli storici da tempo cercano di ricostruirne l'etimologia: Cuparus, Cupparium, Coparium o Copparium, Massa Occupari oppure Coppa Aurium (coppa d'oro). Considerando la natura selvaggia del territorio, una zona umida ricca di selvaggina, sembra più proficuo avvalorare la teoria che vede derivare il nome dal latino "Aucuparium", luogo in cui è possibilie andare a caccia di uccelli ("avis-capio-arium"). Il paese è sorto circa 2500 anni fa, ma il più antico documento che parla di Copparo è del anno 870.

Geografia

L’estensione superficiale diviene un dato rilevante se si considera che il territorio e’ interamente pianeggiante per cui nessuna parte e’ interessata da fenomeni di degrado e abbandono essendo, al contrario, fortemente urbanizzato per insediamenti residenziali, produttivi,agricoli.
Il territorio comunale e’ attraversato da n. 7 strade provinciali, fungendo da vero nodo di smistamento per il traffico tra il centro ed il Basso ferrarese per circa 53 Km. e da una rete stradale comunale che si estende per Km. 240. La massima distanza tra i punti estremi del territorio e’ 30 km.

Numerosi sono corsi d’acqua derivanti dagli imponenti lavori di bonificazione eseguiti fin dalla meta’ del 1500. Sotto il profilo idraulico il territorio del Comune di Copparo e’ posto tra il vano principale del Po ( dal Quale dista, al confine nord circa 2 Km. Per una lunghezza da est a ovest di circa 18 Km.) ed il Po di Volano con il quale confina a sud per circa 12 Km. Nella rete di canali nel territorio comunale sono state costruite, a cura del Consorzio di Bonifica I Circondario di Ferrara, grandi opere per il pompaggio ed il sollevamento delle acque in occasione delle piene stagionali per l’irrigazione.

Attraversato da numerose vie di comunicazione, Copparo si trova in un punto naturale e felice, di collegamento con importanti centri come Bologna e Venezia. Copparo "Citta’ ideale" dove sviluppare la propria attivita’ economica in un contesto territoriale favorevole allo sviluppo, che offre grandi spazi per fare investimenti per vivere bene, usufruendo di strutture di servizio complete che soddisfano i bisogni e le esigenze di tutta la popolazione.

Il territorio di Copparo ha una superficie di 157 Kmq. Sono presenti scuole, asili, la "Cittadella dello sport" con strutture sportive e ricreative di prim’ordine, grande – media e piccola impresa, numerose aziende agricole con una frutticoltura ricca di tradizioni, in una completa e funzionale dotazione di risorse.

Fra i principali luoghi di intersse della città vi sono: -Delizia Estense: ora sede del Comune di Copparo; è stato edificato dagli Estensi nella seconda metà del XVI secolo.

  • La Torre della Delizia Estense di Copparo: detta "al Turiòn", emblema della Delizia Estense, è l'ultima sopravvissuta delle cinque torri del progetto originale del castello. -Fontana Monumentale: risale al 1935 su progetto dell'architetto Pietro Toschi da Forlì, venne decorata dallo scultore ferrarese Enzo Nenci. È situata nella piazza municipale e ricorda i caduti dei due conflitti mondiali.

  • Teatro De Micheli

  • Chiesa di San Pietro e Paolo: all'interno si conservano due pregevoli opere del pittore ferrarese Ippolito Scarsella, detto lo Scarsellino, tra cui "S.Pietro e Paolo" e "Santa Lucia". Il campanile risale al 1184 e fu bombardato il 30 gennaio 1945. Venne in seguito ricostruito diventando il simbolo delle vittime dei bombardamenti.

  • Museo della Civiltà Contadina "La Tratta": all'interno del museo è possibile assistere alla rappresentazione di tre diversi cicli della tradizione contadina: del grano, della canapa e del vino.

  • Chiesa di San Venanzio: chiesetta romanica trecentesca dedicata alla "Natività della Vergine"; è impreziosita da affreschi ed è situata a tre chilometri dal centro di Copparo.

  • Palazzo di Zenzalino e parco: nella tenuta di Zenzalino, azienda agricola di 650 ettari a circa tre chilometri dal centro di Copparo, si trova l'omonimo Palazzo, inserito in un parco di circa tre ettari di piante secolari. Il Palazzo risale al XV secolo, venne riedificato nel XIX secolo ed attualmente è dimora privata. Nella tenuta vi è un famoso allevamento di cavalli da trotto dove, nel 1995, è nato Varenne. La proprietà è privata e non accessibile al pubblico.

  • Villa Mensa: costruita nel 1480 dal vescovo Bartolomeo della Rovere.

  • Casa del poeta Corrado Govoni

Assai noto è il Palio di Copparo in cui si sfidano in giochi di piazza e giochi di bandiere i quattro rioni copparesi: il Rione Mota, il Rione Crusar, il Rione Dezima ed il Rione Furnas. La manifestazione, interrotasi negli anni '30, è rinata nel 1977 riscuotendo grande successo di pubblico, anno dopo anno. Il Palio di Copparo si svolge a giugno nella piazza principale di Copparo. Prevede, inoltre, la Sfilata Storica delle quattro Contrade in abiti rinascimentali. A settembre, invece, il paese si anima grazie alle manifestazioni del Settembre Copparese; vera vetrina dei prodotti agricoli del territorio ed occasione per dibattiti, mostre e mercatini. Altra manifestazione importante della città è la Festa della Primavera che coincide con la Domenica delle Palme. Si svolge sulla Piazza del Popolo e prevede il raduno di auto storiche e relative prove di regolarità, il mercatino dell'usato e dell'antiquariato, la sfilata di carrozze a cavalli con l'esibizione dei figuranti del Palio di Copparo, il raduno dei Camperisti, la mostra delle opere dei pittori copparesi, il mercato ed infine il rogo di un pupazzo rappresentante l'inverno.

Frazioni di Copparo: Ambrogio, Barazzolo, Coccanile-Cesta, Fossalta, Gradizza, Sabbioncello San Pietro, Sabbioncello San Vittore, Saletta - Cà Matte, Sant'Apollinare, Tamara, Ponte San Pietro

Comuni confinanti: Berra, Ferrara, Formignana, Jolanda di Savoia, Ro

Opportunità

News & eventi

Informativa estesa sull'uso dei cookies

Resta sempre aggiornato sulle novità del Comune di Copparo

Iscriviti alla Newsletter


CAPTCHA

Concedo il consenso